Progetti conclusi
Biciclette per catechisti

A Mlowa, ma è così in tutte le stazioni missionarie del Tanzania, la Missione, che è anche Parrocchia, ha  delle piccole chiese nei vari villaggi del suo comprensorio. Queste si trovano anche a 50, 60 km di distanza...
Chi mantiene i contatti con la Missione principale sono i collaboratori
e i catechisti che svolgono un lavoro eccellente.

E' stato chiesto a Filomondo un aiuto per l'acquisto di biciclette per questi collaboratori e catechisti.

PROGETTO CONCLUSO

Filomondo ha collaborato con 1000 Euro

Bicicletta per il catechistaBicicletta per il catechista

 



















 
Hogar de Punta del Agua

Sostegno Hogar de Punta del Agua (Argentina)

Filomondo contribuisce al sostegno di 50 bambini con 2.000 Euro

PROGETTO CONCLUSO

Alle pendici delle Ande Argentine a Punta del Agua - S. Rafael - Mendoza,  c'è  una scuola, Villa Angélica, bambini a Villa Angélicagestita dalle Suore di Ivrea.

Suor Marìa Inés ne è la direttrice e ci manda queste bellissime foto.

a scuola a Villa Angélica

 




 


 

 
Un autobus in aiuto alle scuole

i bambini delle missione di Kawe-Dar Es SalaamProgetto "autobus per le scuole"

La richiesta è di una collaborazione per l'acquisto di un autobus per il trasporto dei bambni in età prescolare per la missione di Kawe - Dar Es Salaam (Tanzania)

PROGETTO CONCLUSO

Filomondo ha collaborato con 5.000 euro

L'autobus è in attività, ecco le foto.

autobus scolastico per i bambini della missione di Kawe

Carissimi amici di Filomondo, come promesso, ecco le foto del pulman acquistato anche grazie al vostro contributo. Dio vi benedica e sostenga ogni vostro sforzo fatto per aiutare i frateli più bisognoi. Pregheremo per voi con i bambini.
Sr. Valeria

referente del progetto Sr. Valeria Rizzo Dar Es Salaam  Tanzania


 

 
Progetto di Solidarietà verso le persone disabili

PROGETTO CONCLUSO

Proyecto "Sonrisa" Villa Tunari

In collaborazione con la missione di P. Mauro Palamini in Villa Tunari - Cochabamba - Bolivia, abbiamo iniziato un progetto di solidarietà verso i bambini disabili.

Filomondo collabora con 2.000 Euro per anno

Sostieni questo progetto

Luglio 2009 - Abbiamo ricevuto un aggiornamento sulla situazione e avanzamento del progetto.
clicca qui per leggere la lettera di P. Mauro.

Riceviamo una mail di P. Mauro Palamini da Villa Tunari (Bolivia):
"Con Anna abbiamo steso un piccolo progetto di solidarietá verso le persone disabili; è un piccolo passo per dare un futuro migliore a loro e alle loro famiglie. E così bussiamo di nuovo alla porta della vostra generosità per realizzare insieme questo sogno.
Ringraziamo l'Associazione Filomondo per darci l'opportunità di coltivare insieme alcuni sogni: le borse di studio per i nostri ragazzi e ora per 'far camminare' chi non può...
Un ricordo reciproco nella preghiera."


P.Mauro y Anna

5 novembre 2008

Riceviamo questa seconda lettera da P. Mauro:

Carissimi, GRAZIE ! a voi, a Don Vittorio, all'associazione per la generosità e l'attenzione per progetti di bimbasolidarietà! Con Anna abbiamo dato inizio a questo piccolo progetto; già la visita a ogni famiglia (accolti con sorpresa ma con mucho cariño) ci ha messo in contatto diretto con situazioni di handicap che sono vissute nel nascondimento ("vergogna") ma nello stesso tempo con attenzione e premura. La situazione di povertà di mezzi e strutture che possono migliorare la condizione di queste persone fa si che trascorrono l'intero tempo in casa loro...La lontananza della citta`non permette contatti con fisioterapista o altri educatori. Abbiamo visitato, con particolar attenzione ai "piccoli": chi manifesta il desiderio di imparare a leggere e scrivere, chi ci chiede l'opportunità di visite specialistiche o presenza settimanale del fisioterapista, chi ci manifesta necessità basiche come pannolini, sedia a rotelle, alimenti....Anna sta preparando un "informe" di ciascuna di queste persone.
Dopo la visita domiciliaria, approfittando del Natale ormai prossimo, stiamo pensando a un ritrovo ricreativo per tutte queste persone e un piccolo presente, secondo le necessità che hanno manifestato. Vi ringraziamo a nome loro!!!
Vi manderemo anche alcune foto del nostro progetto in cammino....
Ricordiamoci sempre a Colui che ci spinge al servizio...
Con mucho cariño

P.Mauro

 

PARROCCHIA DI VILLA TUNARI
Cochabamba- Bolivia
Tel/fax 005914413 6507

PROGETTO  " UN FUTURO MIGLIORE PER I DISABILI”

Il nuovo progetto si mette in continuità con lo sviluppo delle attività pastorali già esistenti nella parrocchia di Villa Tunari.

La situazione
In un censimento realizzato dal "defensor del pueblo" (difensore del popolo) con i sindacati di zona, nella popolazione del municipio di Villa Tunari (82000 abitanti circa), ci sono 210 persone con handicap  di diverso genere, età e con diverse forme d'incapacità.
Questo numero però, non corrisponde alla totalità, perchè molti luoghi rimangono ancora lontani dai centri urbani, dove c'è poca informazione e coscienza in questo ambito.
Molte famiglie hanno quasi "vergogna" a dichiarare la presenza di persone disabili in casa (e così queste persone vivono come "nascoste"), così come la povertà economica non permette loro di cercare soluzioni e migliorie.
Da quest'anno 2008 qualche padre di famiglia, contando sull'appoggio del " defensor del pueblo" hanno costituito un'associazione municipale cercando così di rispondere alle promesse del governo di aiutare le persone che dichiarino ii loro handicap. Finora però tutto  è da vedere. L'associazione si riunisce ogni 1° mercoledì del mese, cercando di formalizzare la sua forma giuridica e rinforzando i lacci d'amicizia e pianificazione futura.

Obbiettivi
Il progetto ha l'obbiettivo concreto di migliorare le condizioni di vita delle persone disabili e,  nel frattempo, collaborare con le loro famiglie. Si tengono in conto le persone che vivono nel territorio della parrocchia di Villa Tunari, che sono circa 35  (in tutto il municipio sono 31 le parrocchie presenti).

Per questo si vuole
- Promuovere in tutta la comunità parrocchiale un'attenzione e preoccupazione attiva verso le persone disabili.
- Avvicinarsi ed aiutare le famiglie che vivono con loro.
- Rinforzare l'amicizia e la collaborazione reciproca delle famiglie.
- Inseguire le politiche municipali e del governo verso i portatori di handicap.


Attività del progetto

Attività per l'attenzione alle persone disabili.
- A mezzo volantini  e pubblicità, far conoscere la realtà ed i bisogni di queste persone nella nostra parrocchia ed in tutto il territorio municipale.
- Aiutare le famiglie coinvolte, con alimenti ed mezzi di prima necessità.
In coordinamento con i centri educativi, fare incontri di orientamento e programmare attività di attenzione e generosità.
- Promuovere incontri di formazione e ricreazione per le persone disabili.

Visita alle famiglie.
La Parrocchia visiterà mensilmente la famiglia del beneficiario per seguire la sua situazione e le sue prioritarie necessità.

Beneficiari del progetto

Secondo un'analisi della situazione e delle risorse disponibili, il progetto sarà per le persone disabili che vivono nella Parrocchia de Villa Tunari, con una speciale attenzione ai minorenni.
Realizzazione del progetto
1.    Visita ad ogni famiglia dei disabili e valutazione dei loro bisogni prioritari.
2.    Acquisto di alimentari o sanitari a favore dei beneficiari.
3.    Sensibilizzare tutta la comunità della loro situazione.
Il parroco della Parrocchia sarà il responsabile della programmazione, coordinamento ed amministrazione economica del progetto. Il progetto è " Parrocchiale", e per questo non ha obblighi fiscali con nessuna istituzione sociale o sindacale. Si lavorerà con un referente del gruppo dei beneficiari.


Preventivo del progetto
Il progetto, al momento, è stato programmato per il periodo che va dal Ottobre 2008-Ottobre 2009. Non conosciamo ancora i singoli bisogni di ogni persona e per questo è difficile presentare un preventivo definito.
Un calcolo approssimativo di aiuto sarebbe di 500 bs anno per ogni persona, pari a 2500 $

Referente in loco è P. Mauro Palamini


 

 
Progetto microcredito zootecnico

Progetto allevamento maiali a Mlowa

In un contesto sociale dove la famiglia trae benefici esclusivamente dall'agricoltura e pastorizia, l'allevamentoa scuola: come funziona il microcredito dei maiali può essere una risorsa importante. Filomondo ha accettato la richiesta  per sovvenzionare un microcredito.

PROGETTO CONCLUSO

Filomondo collabora con 1500 euro

E ' P. Cesare che si fà portavoce degli abitanti del  villaggio di Mlowa nella regione di Dodoma.
Nel progetto del pozzo di Mlowa P. Cesare accennava alla situazione locale: "...La situazione economica della gente di Mlowa Bwawani è quella tipica di chi riesce a stento a sfamarsi col lavoro dei campi, strappati alla savana, lavorati a mano con la sola zappa e con tanto sudore, ma irrorati da poca pioggia. La popolazione è dedita all'agricoltura di tipo familiare e alla pastorizia."

ritorno in missione dopo l'acquisto dei maiali

 

si porta a casa il proprio maialetto

 

 

 

 

 

 

 

 

Responsabile in loco del progetto: P. Cesare Pozzobon


 

 
Pozzo a Masawi

Progetto "Acqua per il villaggio di Masawi"

PROGETTO CONCLUSO

Filomondo ha contribuito con 25.000 €

Il pozzo a Masawi è entrato pienamente in attività nel mese di  settembre 2008
P. Cesare, che ha seguito tutte le fasi di questo progetto, ci ha mandato una lettera e le foto relative agli impianti.

Cari Amici di Filomondo,
è con gioia che vi comunico il completamento dei lavori al pozzo di Masawi (Kondoa, Tanzania)! Grazie alla vostra generositàimpianto con pannelli solari per l'estrazione dell'acqua nel pozzo di Masawi abbiamo potuto procedere all'acquisto e installazione della pompa a immersione azionata da 8 pannelli solari, alla costruzione del serbatoio in cemento da 20.000 litri, alla recinzione in rete metallica del pozzo, serbatoio e pannelli, alla realizzazione di tre fontanelle per l'uso domestico e di un abbeveratoio per animali... come potete vedere dalle foto che vi allego, foto che sono state fatte subito dopo il completamento dei lavori, ai primi di settembre.
Ora il pozzo di Masawi dà molta acqua e la pompa non bada a spese per estrarla... basta solo un po' di sole per alimentare i suoi pannelli!
Questo mio breve scritto, corroborato da queste poche foto, vuole essere un "piccolo" segno di ringraziamento per il vostro "grande" contributo per la realizzazione del pozzo di Masawi, opera di solidarietà umana e cristiana che voi avete realizzato in questa terra d'Africa.
Le spese sostenute per la pompa, serbatoio, canne, abbeveratoio, ecc... sono state tutte secondo il preventivo (Sh. 18.448.860) che vi avevo inviato: dunque, il vostro contributo di euro 10.000 dello scorso mese di maggio ha coperto queste spese, assieme all'avanzo dei vostri euro 15.000 dati per lo scavo, come vi dicevo nella mia del 22.2.2008.
Abbiatevi, infine, il grazie della gente di Masawi e del suo parroco (P. Priscus Massawe), il mio grazie lo vado a completare davanti ai Signore con una preghiera per voi tutti Amici di Filomondo e per tutti quelli che vi aiutano, sostengono e simpatizzano per voi e le vostre iniziative di solidarietà.

P. Cesare Pozzobon (Passionist Fathers - Veyula - Dodoma - Tanzania)

 

dalla lettera di P. Cesare del 25 novembre 2007:

Carissimi amici dell'Associazione Onlus Filomondo,
un cordiale saluto da questa nostra missione in Tanzania da dove vi ricordo e vi raggiungo per dirvi del pozzo di Masawi, nella Missione di Itololo, provincia di Kondoa, regione di Dodoma.

Il pozzo è stato scavato. i macchinari sono giunti sul posto il lunedì 19 novembre; nel tardo pomeriggio di martedì 20 già l'acqua usciva dal foro scavato.Le donne riempiono i secchi con la prima acqua sgorgata
In attesa dei dati ufficiali, per ora si sa che l'acqua è stata trovata a circa 95 metri di profondità e la portata del pozzo è di circa 8.000 litri all'ora (non eccessivi, ma sufficienti per l'attuale necessità del villaggio): al palato l'acqua è buona.

Vi allego le foto che mostrano un po' come sono andate le cose a Masawi
foto n.1:  ambiente naturale e macchinari ansiosi di scavare
foto n.2: anche noi siamo ansiosi di vedere come andrà a finire
foto n.3: l'acqua non ne può più e inizia a uscire
foto n.4: è festa per tutti, per chi è sul posto e per chi non c'è, vista la marea di secchi pronti per essere portati a casa!

"Oh, sorgenti d'acqua benedite il Signore", dice il Cantico biblico: sì, anche noi abbiamo benedetto il Signore e la Sua Provvidenza! Ed è per questo che ora, unitamente al Parroco di Itololo (P. William Lebba) e alla gente di Masawi, ve ne ringrazio sentitamente perchè solo grazie a voi di FILOMONDO, alla vostra solidarietà e alla vostra generosa elargizione, è stato possibile realizzare tutto ciò a bene della gente di Masawi e dintorni.

Con riconoscenza e stima vi saluto affidandovi nelle mani e alla grazia di Colui che ha promesso la ricompensa anche a chi avrà dato un solo bicchiere d'acqua ad un suo fratello...

P. Cesare Pozzobon cp

In seguito Padre Cesare  ha inviato una lettera nella quale chiede a Filomondo di finanziare i lavori di completamento e messa in funzione del pozzo di Masawi in Tanzania - di cui l’associazione ha già finanziato lo scavo - con un importo pari a 10.000 euro. L’importo coprirebbe le spese di acquisto e installazione di una pompa sommersa ad energia solare, dei pannelli solari, del serbatoio in cemento, delle canne per le fontane e l’abbeveratoio per gli animali, la recinzione in rete metallica.

Il direttivo decide di contribuire per l’importo richiesto attingendo dal fondo della Campagna tappi.

Referente in loco del progetto:   Padre Cesare Pozzobon (Missionario Passionista) 


 

 
Karungu acqua per le Scuole

 Acqua per le scuole nel territorio di Karungu

P. Giuseppe Borlini ha chiesto un aiuto per portare l'acqua da una scuola a un'altra
nel territorio di Alendo: fare uno scavo di 4 km e posare i tubi; Filomondo con i proventi
della raccolta tappi ha contribuito a questo progetto.

PROGETTO CONCLUSO

Filomondo ha collaborato con 4.000 euro

Dalla lettera di P. Giuseppe:
Carissimi, dopo la guerra e con la fame abbiamo portato a termine il lavoro dell'acqua.
Tutto è terminato e le Scuole Medie e Superiori e la gente vicina hanno l'acqua potabile;
grazie a tutto  il gruppo di Filomondo.
Ora ho solo bisogno di una "nave" di granoturco perchè la fame avanza...

P. Giuseppe Borlini cp

La struttura che porta il tank per l'acquaLo scavo per la tubazione che collegherà 2 scuole distanti 4 km

 
Arusha impianto acqua

Progetto "Arusha", rifacimento impianti acqua potabile

Nella casa degli studenti dei P. Passionisti a Arusha (Tanzania) era urgente il rifacimento dell'impianto esterno per l'acqua potabile.

Filomondo ha contribuito con 3.000,00 euro.

PROGETTO CONCLUSO

Il Superiore P. Paul Mbugua e P. Francesco Breda, referente per questo progetto, ringraziano. 14 maggio 2008

lavori di scavoposaggio della tubazione

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

© filomondo.org - 2008 - Realizzato da vivisulserio.it